Potreste aver visto la notevole scena di “I Love Lucy”, dove Lucy ed Ethel atterrano in posizioni che racchiudono cioccolatini da un impianto di produzione di dolci. La linea di trasporto rapido si accende e le donne sono prontamente fuori dalla loro profondità. Prima della fine della scena, stanno riempiendo i loro cappelli, le tasche e le bocche traboccanti di cioccolatini, mentre una sfilata di dolci non confezionati continua ad allontanarsi dalla loro postazione. È divertente. È anche l’ideale semplice per capire l’enorme quantità di informazioni avanzate.

L’effettiva progressione delle informazioni da un’area all’altra – da un’applicazione SaaS a un centro di distribuzione di informazioni, per esempio – è una delle attività più basilari nell’attuale impresa basata sull’informazione. Tutto sommato, un esame utile non può iniziare finché le informazioni non diventano accessibili. Il flusso di informazioni può essere problematico, alla luce del fatto che ci sono un numero così elevato di cose che possono risultare negative durante il trasporto, partendo da un quadro e passando a quello successivo: le informazioni possono essere contaminate, possono colpire i colli di bottiglia (causando la dormienza), o le fonti di informazione possono litigare e produrre copie. Man mano che la complessità delle necessità si sviluppa e la quantità di fonti di informazione si duplica, questi problemi aumentano in scala ed effetto.

La pipeline di informazioni: ha lavorato per la competenza

Entrare nella pipeline di informazioni, una programmazione che elimina numerosi passaggi manuali dalla procedura e consente un flusso regolare e robotizzato di informazioni che inizia da una stazione e poi passa alla successiva. Inizia caratterizzando cosa, dove e come vengono raccolte le informazioni. Meccanizza le procedure impegnate a separare, cambiare, consolidare, approvare e impilare le informazioni per ulteriori indagini e percezioni. Dà inizio alla velocità di completamento, eliminando gli errori e combattendo i colli di bottiglia o l’ozio. Può elaborare immediatamente numerosi flussi di informazioni. Si tratta quindi di una vera e propria necessità per l’attuale impresa basata sulle informazioni.

In che modo un gasdotto di informazioni non è come l’ETL?

Di solito si possono sentire i termini ETL e pipeline di informazioni utilizzate reciprocamente. ETL rappresenta Concentrazione, Cambiamento e Onere. I quadri ETL estendono le informazioni da un unico quadro, modificano le informazioni e le caricano in un database o in un centro di distribuzione delle informazioni. I gasdotti ETL Heritage funzionano normalmente a grappolo, il che significa che le informazioni vengono spostate in un’unica grande quantità in un determinato momento verso il quadro obiettivo. Comunemente, questo accade nei consueti intervalli prenotati; per esempio, è possibile progettare i cluster in modo che funzionino in modo coerente alle 12:30 del mattino quando il traffico del framework è basso.

Paradossalmente, “pipeline di informazioni” è un termine più ampio che include l’ETL come sottoinsieme. Allude ad un framework per lo spostamento delle informazioni che inizia con un framework e poi passa al successivo. Le informazioni potrebbero essere modificate, e potrebbero essere gestite in modo progressivo (o zampillante) piuttosto che a grappolo. Nel momento in cui l’informazione viene fatta zampillare, viene gestita in un flusso continuo che è utile per le informazioni che richiedono un aggiornamento costante, ad esempio le informazioni provenienti da un sensore che osserva il traffico. Inoltre, le informazioni non possono essere impilate in un database o in un magazzino di informazioni. Possono essere impilate su un numero qualsiasi di obiettivi, ad esempio, un secchio AWS o un lago informativo, oppure possono far scattare un webhook su un altro framework per avviare un particolare processo di business.

Chi ha bisogno di un canale informativo?

Anche se una pipeline di informazioni non è una necessità per ogni azienda, questa innovazione è particolarmente utile per quelle che lo fanno:

Creare, dipendere da, o memorizzare enormi somme o numerose fonti di informazioni

Mantenere aggiornate le fonti di informazione dei silo

Richiedono un esame costante o eccezionalmente raffinato delle informazioni

Memorizzare le informazioni nel cloud

Mentre verificate la sintesi di cui sopra, la grande maggioranza delle organizzazioni con cui vi interfacciate in modo coerente – e probabilmente la vostra – trarrebbe vantaggio da una pipeline di informazioni.

Tipi di accordi per la fornitura di informazioni

Ci sono varie disposizioni di pipeline di informazioni accessibili, e ciascuna di esse è adatta a vari scopi. Ad esempio, si dovrebbero utilizzare dispositivi cloud-locali nella remota possibilità che si stia tentando di trasferire le informazioni nel cloud.

L’annesso rundown mostra i più noti tipi di condutture accessibili. Si noti che questi quadri non sono fondamentalmente estranei. Si può avere una pipeline di informazioni che è avanzata sia per il cloud che per il continuo, ad esempio.

Un mucchio. La preparazione dei gruppi è generalmente utile quando è necessario spostare enormi volumi di informazioni in un normale intervallo, e non è necessario spostare continuamente le informazioni. Ad esempio, può essere utile per incorporare le informazioni pubblicitarie in un quadro più ampio per l’esame.

Costante. Questi apparecchi vengono aggiornati per elaborare le informazioni in modo continuo. Continuo è utile quando si gestiscono informazioni provenienti da una fonte di dispersione, ad esempio, le informazioni dai mercati monetari o la telemetria dai gadget associati.

Nuvola locale. Questi dispositivi sono aggiornati per funzionare con informazioni basate sul cloud, ad esempio, informazioni provenienti da secchielli AWS. Questi dispositivi sono facilitati nel cloud, consentendovi di ottenere un buon affare su framework e master asset poiché potete dipendere dalle fondamenta e dalla padronanza del commerciante che facilita la vostra pipeline.

Open-source. Questi strumenti sono più preziosi quando si ha bisogno di un’opzione con il minimo sforzo, a differenza di un venditore d’affari, e si ha l’attitudine a creare o ampliare l’apparato per le proprie motivazioni. Gli strumenti open source sono spesso meno costosi dei loro partner commerciali, ma si aspettano che la padronanza ne sfrutti l’utilità alla luce del fatto che l’innovazione fondamentale è liberamente accessibile e destinata ad essere cambiata o raggiunta dai clienti.

Il primo passo

Bene, quindi siete convinti che la vostra organizzazione abbia bisogno di un canale informativo. Come iniziereste?

Potreste arruolare un gruppo per costruire e mantenere la vostra pipeline di informazioni all’interno dell’azienda. Questo è ciò che comporta:

Costruire un approccio allo schermo per l’avvicinamento alle informazioni (indipendentemente dal fatto che sia basato su documenti, zampillante, o qualcosa di diverso)

Interfacciamento e modifica delle informazioni da ogni fonte per coordinare l’organizzazione e il progetto del suo obiettivo

Spostamento delle informazioni nella banca dati oggettiva/magazzino informazioni

Includere e cancellare i campi e modificare lo schema come cambiamento dei prerequisiti dell’organizzazione

Fare un dovere continuo e perpetuo di mantenere e migliorare il flusso di informazioni

Dipende dal fatto che la procedura è esorbitante, sia dal punto di vista patrimoniale che temporale. Avrete bisogno di forza lavoro esperta (e in questo modo costosa), contrattata o preparata e allontanata da altre attività e progetti di alto livello. Potrebbe essere necessario un lungo periodo di tempo per fabbricare, con costi critici a porta aperta. Infine, potrebbe benissimo essere difficile proporzionare a questo tipo di accordi, dal momento che si devono includere attrezzature e individui, che potrebbero essere fuori dal piano di spesa.

Una soluzione meno complessa e più pratica è quella di mettere le risorse in una forte pipeline di informazioni, ad esempio Alooma. Ecco il motivo:

Si ottiene una stima rapida e fuori dal contenitore, risparmiando il tempo necessario per la costruzione di un accordo interno

Non è necessario estrarre beni da imprese o articoli esistenti per assemblare o mantenere la vostra pipeline di informazioni

Nel caso in cui, o quando emergono dei problemi, avete qualcuno di cui potete fidarvi per risolvere il problema, invece di tirare fuori i beni da diverse attività o di trascurare di rispettare uno SLA

Vi offre la possibilità di lavarvi e migliorare le vostre informazioni al volo

Permette un esame continuo e sicuro delle informazioni, anche da varie fonti allo stesso tempo, mettendo le informazioni in un centro di distribuzione di informazioni cloud.

È possibile visualizzare le informazioni in movimento

Si ottiene una notevole serenità dalla sicurezza di grandi imprese e da un accordo SOC 2 Sort II, HIPAA e GDPR al 100%, coerente con le norme SOC 2 Sort II, HIPAA e GDPR

Le modifiche al progetto e le nuove fonti di informazione sono efficacemente consolidate

Lavorare in modo sbagliato implica che le informazioni non andranno perse se l’accatastamento non sarà sufficiente.