Quindi state lavorando con i dati per misurare e ottimizzare il vostro programma di flotta. Avete anche aggiunto la pulizia dei dati alla vostra routine? Ecco una rapida panoramica per iniziare.

Indipendentemente dal tipo di informazione – telematica o altro – la qualità dell’informazione è importante. Informazioni vecchie ed errate possono influenzare i risultati. La pulizia delle informazioni, chiamata anche purificazione delle informazioni, è il modo per garantire che le vostre informazioni siano corrette, stabili e utilizzabili, distinguendo eventuali errori o contaminazioni nelle informazioni, riparandole o cancellandole, o preparandole fisicamente come previsto per evitare che l’errore si ripeta.

La parte manuale della procedura è la cosa che può rendere la pulizia delle informazioni un compito da capogiro. Mentre la pulizia di molte informazioni dovrebbe essere possibile attraverso la programmazione, essa deve essere controllata e le irregolarità devono essere ispezionate. Questo è il motivo per cui è fondamentale assemblare una convenzione per la pulizia delle informazioni.

Vantaggi della pulizia dei dati

Ecco alcuni vantaggi chiave che escono dal processo di pulizia delle informazioni:

Espelle gli errori e le irregolarità significative che sono inevitabili quando diverse fonti di informazioni vengono manipolate in un unico set di dati.

L’utilizzo di apparati per la pulizia delle informazioni renderà tutti progressivamente competenti, poiché avranno la possibilità di ottenere rapidamente ciò di cui hanno bisogno dalle informazioni.

Meno errori significano clienti più felici e meno dipendenti frustrati.

La capacità di delineare le varie capacità e cosa ci si aspetta che facciano le vostre informazioni e dove esse provengano.

Il passo iniziale quando si pensa di iniziare un’impresa di pulizia delle informazioni è quello di dare un’occhiata alla vista di 10.000 piedi. Chiedete a voi stessi: Quali sono i vostri obiettivi e desideri?

6 Passi verso la pulizia dei dati

Per raggiungere i vostri obiettivi e soddisfare i desideri su come le informazioni della vostra armata possono essere utili, dovreste decidere inizialmente con quali mezzi eseguire la pulizia delle informazioni in modo efficace. Due o tre incredibili regole da seguire sono quelle di concentrarsi sulle vostre misure migliori. Qual è l’obiettivo generale della vostra organizzazione e cosa sperate di ottenere da esso? Un metodo decente per iniziare è quello di includere tutti gli individui investiti e iniziare a lanciare pensieri in giro.

Ecco alcune buone pratiche per quanto riguarda il processo di pulizia delle informazioni:

1. Errori dello schermo

Tenete un registro e date un’occhiata ai modelli da cui provengono la maggior parte degli errori, perché questo renderà molto più semplice riconoscere le informazioni di correzione o di degenerazione. Questo è particolarmente significativo nel caso in cui si stiano incorporando diversi accordi con la vostra armata che i dirigenti programmano, in modo che gli errori non si fermino di fronte a divisioni diverse.

2. Standardizzare i vostri processi

È significativo che si standardizzi il punto di passaggio e si verifichi il suo significato. Istituzionalizzando la vostra procedura informativa garantirete una valida dichiarazione di passaggio e ridurrete il pericolo di duplicazione.

3. Approvare la precisione

Approvare la precisione delle vostre informazioni una volta che avete pulito la vostra banca dati attuale. Ricercare e mettere risorse in apparati informativi che vi permettano di pulire progressivamente le vostre informazioni. Alcuni strumenti attualmente utilizzano l‘IA o l’IA anche per testare la precisione.

4. Punteggio per i dati duplicati

Riconoscete le copie, poiché ciò vi aiuterà a risparmiare tempo nell’esame delle informazioni. Questo può essere mantenuto ad una distanza strategica dall’esplorazione e dall’inserimento di risorse in vari strumenti di pulizia delle informazioni, come indicato sopra, che possono scomporre le informazioni grezze in massa e robotizzare la procedura per voi.

5. Analizzare

Dopo che i vostri dati sono stati standardizzati, approvati e analizzati per la ricerca di copie, utilizzate fonti esterne per aggiungerli. Fonti esterne affidabili possono catturare i dati direttamente dalle destinazioni di prima parte, a quel punto pulire e incorporare le informazioni per dare sempre più dati finali alle conoscenze e alle indagini aziendali.

6. Parlare con il team

Trasmettete la nuova procedura di pulizia istituzionalizzata al vostro gruppo. Dato che avete setacciato le vostre informazioni, è imperativo tenerle pulite. Questo vi aiuterà a creare e rafforzare la vostra divisione clienti e a inviare dati più mirati ai clienti e alle possibilità, quindi dovete assicurarvi di ottenere il vostro gruppo in conformità con esso.

Ottenete il vostro ROI dai dati

Nel momento in cui si ha l’impegno di supervisionare le informazioni, mantenere la coerenza e l’esattezza sono due impieghi nascosti da gestire regolarmente. Questi mezzi dovrebbero contribuire a rendere più semplice una convenzione quotidiana. Una volta terminato il processo di pulizia delle informazioni, si può senza dubbio andare avanti utilizzando le informazioni per esperienze operative profonde, poiché le informazioni sono esatte e affidabili.