Cos’è l’intelligenza dei gruppi?

La conoscenza dei gruppi è la possibilità che i grandi raduni di singoli individui siano in tutto più brillanti di quelli di singoli specialisti per quanto riguarda il pensiero critico, la leadership di base, la valorizzazione e la previsione. La conoscenza dell’idea di gruppo è stata promossa da James Surowiecki nel suo libro del 2004, The Shrewdness of Groups, che mostra come i grandi raduni si sono stabiliti su scelte predominanti nella cultura popolare, nella scienza del cervello, nella scienza, nelle questioni finanziarie sociali e in diversi campi.

Capire la conoscenza dei gruppi

La possibilità dell’intuizione dei gruppi può essere ricondotta all’ipotesi di Aristotele di un giudizio aggregato, come mostra la sua opera “Governmental issues”. Egli ha utilizzato una cena di gala, per esempio, chiarendo che una riunione di persone può riunirsi per fare un’esperienza culinaria più appagante per una riunione in generale rispetto a quella che un singolo individuo può dare.

Cosa ci si aspetta per inquadrare un Savvy Group?

I gruppi non sono sempre perspicaci. Anzi, alcuni possono essere invertiti. Prendiamo, ad esempio, i furiosi specialisti finanziari che si interessano a una bolla di borsa come quella che si è verificata negli anni Novanta con le organizzazioni dotcom. Il raduno, o il gruppo, impegnato in questo air pocket ha contribuito in base alla teoria che le nuove aziende del web prima o poi ne trarrebbero beneficio. Un gran numero dei costi delle azioni di queste organizzazioni decollò, nonostante il modo in cui attualmente non riuscivano a produrre alcun reddito. Purtroppo, una gran parte delle organizzazioni è andata in crisi perché la frenesia ha fatto sì che i settori di business, dopo la vendita di massa, si organizzassero su un carico di una parte delle organizzazioni tecnologiche più importanti.

Eppure, come per Surowiecki, gli sciami di esperti hanno alcune qualità chiave. La cosa più importante è che il gruppo dovrebbe avere la possibilità di avere una discreta varietà di conclusioni. Inoltre, la valutazione di un individuo dovrebbe rimanere libera da tutti coloro che lo circondano (e non dovrebbe essere influenzata da nessun’altra persona). Inoltre, chiunque partecipi al gruppo dovrebbe avere la possibilità di far dipendere il proprio sentimento dalle proprie informazioni individuali. Alla fine, il gruppo dovrebbe avere la possibilità di totalizzare le supposizioni individuali in un’unica scelta complessiva.

Un recente rapporto ha rinfrescato l’astuzia delle ipotesi dei gruppi, raccomandando che i gruppi all’interno di un gruppo attuale siano più astuti del raduno stesso. Gli scienziati hanno considerato i loro risultati un miglioramento rispetto all’attuale intelligenza delle ipotesi di gruppo. Hanno registrato le reazioni alle loro inchieste in segreto, da parte di persone, e nel complesso, facendo in modo che piccoli gruppi che erano suddivisioni di gruppi più grandi esaminassero un’inchiesta simile prima di dare una risposta. Gli scienziati hanno scoperto che le reazioni dei piccoli raduni, in cui l’indagine è stata esaminata prima di dare una risposta, erano progressivamente esatte se confrontate con reazioni singolari.

Approfondimento dei gruppi nei mercati monetari

Anche l’intelligenza dei gruppi può contribuire a chiarire cosa rende i mercati, che sono una sorta di gruppo, efficaci di tanto in tanto e dispendiosi per gli altri. Nella remota possibilità che i membri del mercato non siano diversi e nel caso in cui abbiano bisogno di impetuosità, a quel punto i mercati saranno uno spreco e il costo di una cosa sarà fuori da un’impresa con il suo valore.

In un articolo di Bloomberg View del 2015, Barry Ritholtz, capo ed editorialista di Riches, ha sostenuto che le previsioni e le prospettive dei mercati, a differenza dei settori di business per i prodotti e le imprese, non sono sufficientemente conosciute dai gruppi, in quanto non hanno un enorme o vario pool di membri. Egli richiama l’attenzione su quel mercato delle previsioni bombardato favolosamente nel tentativo di calcolare i risultati delle occasioni, per esempio, la presentazione greca, il preliminare di Michael Jackson, e l’essenziale Iowa del 2004. Le persone che cercavano di anticipare i risultati di queste occasioni erano essenzialmente speculazioni dipendenti dalle informazioni del sondaggio aperto e non avevano alcuna informazione individuale o aggregata straordinaria.

Se da un lato è legittima la possibilità che i molti siano più intelligenti della coppia, dall’altro non è in ogni caso genuina, soprattutto quando gli individui del gruppo conoscono e sono influenzati dai pensieri dell’altro. L’accordo di pensiero tra un gruppo di individui con un pensiero sbagliato può, ovviamente, portare a una cattiva scelta collettiva; questo fattore può essere stato uno dei motivi dell’emergenza monetaria del 2008. Può anche chiarire perché i sistemi basati sul voto, una volta ogni tanto, scelgono dei pionieri non idonei. Per così dire, come chiarito dall’autore scientifico inglese Philip Ball in un articolo del 2014 per la BBC, è importante chi fa parte del gruppo.

Istanze di conoscenza dei gruppi

Due modelli che mostrano come funziona l’idea:

Facendo la media delle teorie individuali di un grande raduno sulla pesantezza di un articolo, la risposta appropriata potrebbe essere più esatta rispetto alle speculazioni degli specialisti generalmente a conoscenza di quell’articolo.

Il giudizio aggregato di un incontro diverso può compensare la predisposizione di un piccolo incontro. Nel cercare di capire il risultato di un gioco di World Arrangement, i tifosi potrebbero essere assurdamente unilaterali verso i loro gruppi preferiti, ma un grande raduno che incorpora molti non tifosi e persone che disprezzano entrambi i gruppi di World Arrangement potrebbe avere l’opzione di anticipare il vincitore in modo più preciso.